Dolori ai muscoli e stanchezza cronica, può essere fibromialgia

Posted on

La mancanza di sonno ristoratore, durante il quale i muscoli trovano il massimo rilassamento, spiega i principali sintomi della Fm (stanchezza persistente, rigidità muscolare, dolore).

E’ normale essere affaticati dopo un intenso sforzo fisico o psichico, anche se la qualità della stanchezza nei due casi è diversa. Se si esclude l’esistenza di condizioni mediche patologiche, la stanchezza cronica può essere un sintomo associato a stress, sindromi ansiose e depressive, anoressia nervosa, abuso di sostanze alcoliche. In molti casi la sindrome da stanchezza cronica esprime un eccesso di attività (in uno o più ambiti), molto prolungato, non compensato da un riposo sufficiente. In tutti i casi comunque, la sindrome da stanchezza cronica simboleggia l’estremo bisogno di recuperare la passività, le pause, ma in quanto inconsapevole, questa esigenza viene vissuta male, viene combattuta. Il manifestarsi della sindrome da stanchezza cronica indica che le risorse energetiche del corpo a disposizione della persona sono effettivamente state intaccate e che ce n’è una concreta minore disponibilità. La sindrome da stanchezza cronica è un disturbo complesso e solo la medicina olistica può trovare un approccio che garantisca buoni risultati a lungo termine. Tra i fattori che sono stati studiati ricordiamo: Può essere molto difficile diagnosticare la sindrome da fatica cronica, perché la forte stanchezza è un sintomo comune a molte patologie. Sembrano essere fattori di rischio: I sintomi della sindrome da fatica cronica possono essere continui oppure intermittenti. Molti dei sintomi della sindrome da fatica cronica sono comuni anche ad altre patologie, oppure sono effetti collaterali di particolari terapie.

Dolori ai muscoli e stanchezza cronica, può essere fibromialgia

  • Debolezza,
  • Crampi muscolari,
  • Stanchezza.

Un disturbo caratterizzato da una stanchezza e una sonnolenza patologici è la sindrome da fatica cronica, che persiste per lunghissimi periodi senza trarre sollievo dal riposo.

L’astenia si riscontra anche nella fibromialgia, condizione in cui la stanchezza è marcata ed associata ad affaticamento anche dopo sforzi fisici di lieve entità e a dolori muscolari diffusi. Una malattia autoimmune come la fibromialgia, può ugualmente produrre, tra i sintomi, la stanchezza cronica e fitte ai muscoli. La sindrome da stanchezza cronica (più raramente sindrome da fatica cronica) è una malattia le cui cause non sono ancora note. È molto probabile che molti presunti casi di sindrome da stanchezza cronica siano in realtà casi di semplice stanchezza cronica. La sindrome da stanchezza cronica presenta vari gradi di gravità e, nei casi più seri, può seriamente compromettere la qualità della vita di un soggetto. Come accennato all’inizio, a tutt’oggi non si è ancora riusciti a stabilire quali siano le cause della sindrome da stanchezza cronica. Si è anche notato che molti soggetti affetti da sindrome da stanchezza cronica presentano anomalie nei valori di ormoni dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene. Per poter parlare di sindrome da stanchezza cronica devono essere soddisfatti diversi criteri che riassumiamo brevemente. Il prossimo paragrafo illustrerà che anche nel caso della sindrome da stanchezza cronica si potrebbero facilmente diagnosticare i veri malati separandoli da quelli “immaginari”.

Perdere i chili in eccesso migliora i sintomi, soprattutto nei pazienti più gravi,perché diminuisce l’infiammazione cronica che è fra le cause della malattia

  • Caratteristiche
  • Cause patologiche e non patologiche
  • Sintomi associati e diagnosi
  • Rimedi naturali
  • Farmaci
  • Approfondimenti

Molte delle patologie indicate non vengono in realtà escluse per la diagnosi di sindrome da stanchezza cronica.

Inoltre nella sindrome della stanchezza cronica sono presenti anche altri sintomi: cefalea, sonno che non ristora, dolori muscolari e articolari, problemi di memoria. Intensi dolori muscolari possono essere legati alla comparsa di crampi; per approfondire questo argomento rimandiamo al nostro esaustivo articolo Crampi. Dolori muscolari sono spesso riferiti in caso di patologie infettive; il tipico caso è quello delle sindromi influenzali, nelle quali i dolori muscolari sono fra i primi sintomi a comparire. I dolori muscolari sono uno dei sintomi principali della fibromialgia, una patologia dai contorni non ancora esattamente definiti che viene classificata fra le malattie reumatiche (queste note anche come reumatismi). Valentina Vezzali Scoperta nel 1988, la sindrome da stanchezza cronica potrebbe interessare in Italia circa 300 mila persone, soprattutto giovani e donne. SSC Dolori muscolari, ipersensibilità del dolore al tatto e stanchezza: sono alcuni sintomi della fibromialgia. Forse avrete già sentito parlare della stanchezza surrenale, conosciuta anche come fatica cronica. La stanchezza può essere sintomo di malattie polmonari, specie se associata a tosse cronica, difficoltà di respiro, pallore bluastro, e fatica esacerbata da un esercizio anche minimo. Supervisione: Vincenzo Angerano I dolori muscolari e articolari sono tra i disturbi più frequenti e diffusi e sono anche i più sottovalutati e meno curati in assoluto.

Dolori muscolari diffusi e stanchezza: le cause e le cure da seguire

  • disturbi del sistema immunitario,
  • alterazioni degli equilibri ormonali,
  • problemi psichiatrici (alcuni casi sono stati collegati a stress, depressione e traumi emotivi),
  • famigliarità (quindi si ipotizza un qualche coinvolgimento genetico).

Pertanto, nonostante il dolore possa potenzialmente disabilitare, i pazienti con sindrome da stanchezza cronica non sviluppano lesioni corporee o deformità.

Il medico valuta la gravità dei sintomi correlati come la stanchezza, i disturbi del sonno e dell’umore. La stanchezza cronica può contribuire ad altri sintomi possono essere causati da basse quantità di vitamina D nel corpo. Frequenti crampi diffusi, vertigini, formicolii a mani, piedi, braccia e gambe, dolori alle articolazioni specie quelle della mandibola. La stanchezza è tra i sintomi della celiachia insieme a: Altri motivi che possono provocare stanchezza persistente sono: 1. Di solito, solo gli adulti ricevono la diagnosi di stanchezza cronica, ma recentemente è stato scoperto che anche i bambini e gli adolescenti soffrono di questo problema di salute. La sindrome da stanchezza cronica è diagnosticata dopo almeno sei mesi dalla comparsa dei sintomi e non passa con il riposo. Un bambino con la sindrome da stanchezza cronica (CFS) ha i seguenti sintomi: La stanchezza estrema può essere un inizio della sindrome da stanchezza cronica. Oltre a sentirsi sempre stanchi, i pazienti colpiti da sindrome da stanchezza cronica avvertono altri disturbi, simili ai sintomi di un’influenza.

Secondo uno studio statistico anglosassone, nel Regno Unito le persone affette da sindrome da stanchezza cronica sono circa 250.000.

Nonostante i numerosi studi in merito, i ricercatori non sono ancora riusciti a individuare le precise cause della sindrome da stanchezza cronica. Fondamentale, per quest’ultimo passaggio, è l’ausilio di quanto pubblicato dal Centro statunitense per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (CDC) in merito alla sindrome da stanchezza cronica. Attualmente, non esiste alcuna cura specifica che guarisca dalla sindrome da stanchezza cronica. In genere, l’attuazione di questa terapia è riservata alle malattie mentali, ma i medici hanno notato che è efficace anche contro la sindrome da stanchezza cronica. Soffrire di sindrome da stanchezza cronica potrebbe portare all’isolamento sociale e alla depressione. Per quanto riguarda i bambini, sembra che nei pazienti giovani la sindrome da stanchezza cronica abbia una prognosi migliore, con una percentuale di guarigioni più elevata. Anche la sindrome da stanchezza cronica può portare sonnolenza diurna costante. Solitamente, la sonnolenza si associa qui ad una stanchezza ingestibile, dolori muscolari e/o articolari, cefalea, faringite, problemi della memoria. Spesso, il dolore può essere più simile ad un indolenzimento delle gambe ed essere causato da crampi muscolari. Nel caso dell’ipotiroidismo, il mal funzionamento della tiroide provoca stanchezza, rigidità, crampi e dolore muscolare alle gambe. La Sindrome da Stanchezza Cronica è una condizione debilitante caratterizzata da grave affaticamento e sintomi correlati  che non possono essere spiegati da una condizione medica di base.