Dieta per la psoriasi? Ecco i cibi mangiare e quelli da evitare!

Posted on

Ma della dieta nessuno parla… Per caso hai mai chiesto al tuo medico se esiste una correlazione tra dieta e psoriasi?

Analizzeremo invece nel dettaglio il rapporto tra dieta e psoriasi, evitando tecnicismi inutili e con consigli pratici su cosa fare per migliorare i sintomi agendo direttamente sulla causa. Queste in sostanza sono le cose che scoprirai continuando la lettura: Non conoscendo la causa della psoriasi, la Medicina Ufficiale non può far altro che limitarsi a curare il sintomo. Mozzi ha intuito come tutte le patologie ed in particolare quelle della pelle, siano legate a un intossicazione alimentare. Mentre chi esclude questi alimenti dalla propria dieta ne trae un sostanziale miglioramento. Infine i salumi, la carne di maiale e i prodotti affumicati sono tutti cibi estremamente tossici per l’organismo, assolutamente non adatti all’alimentazione dell’uomo. Ricapitolando, i cibi da eliminare sono: Che il glutine sia da evitare quando si è affetti da Morbo Celiaco questo lo sappiamo più o meno tutti. Come già detto in precedenza, non siamo tutti uguali e la dieta andrebbe personalizzata caso per caso. Checché ne dicano i luminari della Scienza Ufficiale, esiste un forte legame tra dieta e gruppi sanguigni e a dimostrazione di ciò ci sono i risultati. Per cui, dato che sono i fatti a sancire la verità e non le parole, direi che questa dieta ha forti basi su cui fare affidamento.

DIETA ARTRITE REUMATOIDE: ALIMENTI DA MANGIARE

  • NOTA: Alcune persone affette da psoriasi hanno notato incredibili miglioramenti omettendo il glutine.

Mozzi, che spiega nel dettaglio in cosa consiste e come funziona questo tipo di dieta, viene riportato un elenco di alimenti suddivisi per categoria (carne, pesce, cereali, legumi, ecc.)

Gli alimenti nocivi sono quelli che dovrai evitare. Se vuoi approfondire ti consiglio questa lettura, oppure, se vuoi entrare nei dettagli, ti consiglo l’acquisto del libro del fondatore della dieta, il naturopata americano Peter D’Adamo. Tuttavia la dieta del gruppo sanguigno rappresenta una buona base di partenza che potrà aiutarti a trovare la giusta via verso un netto miglioramento della tua patologia. Nelle patologie autoimmuni non sempre sono ben tollerati, quindi lascio a te il compito di provare e constatare “sulla tua pelle” gli effetti di questi alimenti. Questi oli hanno un’azione antinfiammatoria che possono essere utilizzati anche per molti altri disturbi della pelle. Dopo aver tentato invano con i farmaci, grazie alle ricerche del marito, Alice viene a conoscenza della dieta del Dott. Adesso mi rendo conto di come il fisico reagisca subito se introduco nella dieta alimenti che non sono adatti a me. Concludo con questo video del Dottor Piero Mozzi, dove discute di varie problematiche della pelle, con diversi interventi anche sulla psoriasi e sulle sue cause. Le adipochine, sostanze prodotte nel tessuto adiposo, sono i nuovi fattori emergenti della infiammazione, e questo significa che scelte alimentari corrette possono portare alla guarigione in modo naturale.

DIETA ARTRITE REUMATOIDE: CIBI DA EVITARE

  • Alimenti ricchi di proteine ​​sane come pollame senza pelle, carne bianca, pesce e prodotti a base di soia e legumi.

Alcuni studi dimostrano che circa una persona su 10 affetta da psoriasi sviluppa un’infiammazione delle articolazioni: la cosiddetta artrite psoriasica.

L’artrite psoriasica è una quindi una patologia collegata alla psoriasi della pelle, oppure può essere ereditaria. L’artrite psoriasica rientra nel gruppo di artrite che provoca l’infiammazione della colonna vertebrale e si possono avere delle infiammazioni negli occhi, nelle cartilagini, nei tendini ecc. Come accade per altri tipi di artrite, l’artrite psoriasica provoca: L’artrite psoriasica viene trattata in modo indipendente dalla patologia che compisce la pelle, la psoriasi vera e propria. Ricordiamoci anche di eliminare tutti quegli alimenti che ci provocano l’infiammazione. Ottimo anche il Succo di Noni: il Noni ha infatti proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e immunostimolanti e può essere usato per molte patologie, compresa l’artrite psoriasica. A questo si aggiunge un lavoro specifico sull’infiammazione attraverso l’uso appropriato degli alimenti dotati di specifiche proprietà. In pratica  questi alimenti svolgono una profonda azione detossificante, utilissima anche in questa patologia. Considererà il cambio di dieta come parte della mia terapia contro l’artrite, oppure solo come una misura integrativa utile, ma senza rilevanza terapeutica? Il sistema alimentare che spesso consigliamo ai nostri pazienti, a partire dalla ricca prima colazione, mira specificamente a controllare e orientare la produzione delle adipochine rilasciate dal tessuto adiposo.

Dieta per la psoriasi? Ecco i cibi mangiare e quelli da evitare!

  • Artrite giovanile: Si tratta di una forma di artrite reumatoide che si verifica nei bambini.

La dieta “low Fodmap” è un particolare regime alimentare messo a punto dall’australiana Monash University.

In quali alimenti si trovano queste sostanze “incriminate” dalla dieta low Fodmap? Ecco dunque alcuni consigli utili da seguire: La dieta “low Fodmap” è un particolare regime alimentare messo a punto dall’australiana Monash University. E secondo recenti studi questo regime alimentare sarebbe indicata per chi è affetto da artrite psoriasica. LEGGI I CONSIGLI DEL PROF. SELMI Seguire una dieta appropriata è molto importante se si soffre di psoriasi. Una dieta orientata a curare la psoriasi deve essere innanzitutto varia e includere i cibi sani di tutti i gruppi alimentari, come i carboidrati complessi, le proteine e grassi sani. Ecco una panoramica riguardo i cibi da mangiare e i cibi da evitare per curare la psoriasi. Questi di seguito sono gli alimenti da evitare che possono peggiorare o scatenare i sintomi della psoriasi. Probabilmente solo alcuni di questi ti porteranno realmente dei risultati, tuttavia è bene conoscere quali sono i cibi che potrebbero innescare la malattia. ALIMENTI DA LIMITARE Alimenti molto raffinati, grassi saturi, zucchero e sale.

Gli alimenti più comunemente coinvolti di solito sono latticini, uova, cereali e in alcuni casi anche la soia.

La riduzione di questi alimenti, secondo schemi dietetici precisi, attenua molti sintomi e permette un recupero di funzionalità e di movimento a volte molto significativo. GLI ALIMENTI UTILI Salmone: e altro pesce grasso forniscono gli acidi grassi omega-3. La dott.ssa mi è stata sempre accanto e, durante i controlli prefissati, via via mi introduceva nuovi cibi per vedere se mi piacevano e come rispondeva il mio corpo. I benefici si ripercuoteranno anche su alcune patologie che spesso si affiancano alla psoriasi come le malattie cardiovascolari e il diabete. Ma anche in questo caso l’eliminazione del glutine dalla dieta va vagliata accuratamente insieme al medico, perché non sempre è una soluzione. Anche se non devi esagerare (gli alimenti non sono farmaci), molti studi clinici hanno dimostrato i benefici di alcuni alimenti nella prevenzione Tra le fonti naturali, gli alimenti più ricchi sono i pesci grassi come il Altri alimenti ricchi di questa sostanza sono la nel caso della psoriasi, spezie come la curcuma o lo zenzero sono molto Oltre all’allergie alimentari è essenziale concentrarsi su una dieta vegetariana, ridurre i grassi saturi, consumare alimenti ricchi di omega 3, perdere peso e fare esercizio fisico. In conclusione, le persone affette da artrite dovrebbero identificare ed evitare gli alimenti che provocano infiammazione. Esiste anche una correlazione tra la psoriasi e le patologie intestinali infiammatorie; queste, come anche la malattia celiaca, hanno eziologia autoimmune. Al contrario, gli alimenti da includere (perché hanno dimostrato di ridurre l’infiammazione) sono: La presenza di glutine nella dieta del celiaco può peggiorare un compresente stato psoriasico. Tuttavia, nonostante le dichiarazioni aneddotiche di alcuni pazienti, non esistono prove concrete che una dieta senza glutine possa migliorare la psoriasi nelle persone senza intollernza. Le principali fonti alimentari di vitamina D sono: olio di fegato di merluzzo, salmone, sgombro, tonno, latte scremato fortificato, altri alimenti dietetici e uova (tuorlo).